Seleziona una pagina
Condividimi

Creatività e innovazione sono termini abusati, che hanno perso valore e rilevanza. L’inflazione creativa rende sempre più difficile distinguere la vera innovazione, che produce benefici concreti, dalla capacità di “creare” semplici varianti o novità fini a sè stesse. E’ anche un problema di parole: i termini innovatore e creativo veicolano troppo l’ambiguità del nuovo, lasciando implicito il beneficio che la novità può portare. In un mondo nuovo e sempre più complesso servano nuove parole: con il termine shorter vogliamo definire una nuova competenza che compie un’azione specifica: quella di semplificare i processi esistenti, siano essi fisici e cognitivi, per creare benefici concreti in termini di comprensibilità, bellezza ed efficienza. Tutto inizia dalla comunicazione, che è alla base dell’innovazione, e da un nuovo manifesto creativo:

 

 

Il resto lo puoi scoprire al (per) corso di aggionamento:

Shorter. Diventare più brevi a comunicare, innovare e cambiare.

un up-grade formativo dedicato a creativi della comunicazione che vogliono passare dalle parole ai fatti, estendendo la propria capacità di sintesi creativa dalla comunicazione alla progettazione di processi e prodotti short.

Obiettivo del corso:

  1. Sviluppare una nuova competenza creativa e interdisciplinare dedicata alla semplificazione (shorter™). 
  2. Usare la brevità per fare emergere velocemente identità bisogni e nuovi benefit (shorThinking™).
  3. Trasformare i benifici in contenuti, servizi, prodotti short, semplici da capire e da realizzare (shorThinking™).
  4. Presentare, testare e lanciare l’innovazione in modo più veloce ed economico (shorTest™).
  5. Offrire servizi di short innovation.

 

Metodologia

Lezione teorica, workshop e gamification sono integrati in un percorso che permette di:

  • apprendere teoria e metodo della semplificazione attraverso la pratica.
  • utilizzare competenze strumenti e formati della publbicità per semplificare concetti, processi e prodotti.

Contenuti

– Analisi di successi semplici: da Einstein a Google. La capacità di semplificare produce bellezza, innovazione e successo e fa la differenza rispetto ai concorrentiVale anche per i professionisti che devono diventare più “brevi” a comunicare, progettare e cambiare, aumentando le proprie competenze di semplificazione.

– Teoria e pratica della semplificazione: il nostro cervello ama la semplicità ed è costruito per semplificare, a cominciare dal singolo neurone. Conoscere le basi fisiologiche della semplificazione rende consapevoli delle nostre innate capacità di analisi e sintesi creativa, permettendoci di applicarle ad abiettivi concreti.

– Strumenti di semplificazione: La parte di workshop permette di fare emergere la competenza dello shorter attraverso la pratica, applicando metodologie e  formati e formati short a veri e propri brief  di semplificazione.

Durata

12 ore.

Orario I corsi si tengono al raggiungimento della quota minima di partecipazione di 8 persone. Si tengono dal lunedì a venerdì a Milano, presso lo spazio Base, via Bergognone 34 a Milano oppure presso N.A.B.A., via Darwin 20. Costo 500 euro + iva  a persona.

Condividimi